« Home

Falesia del Penna – la fungaia

È il grande progetto del 2018 che Arrampicate.it ha potuto portare a termine grazie all’unione di intenti del Rifugio delle Casermette, Parco dell’Aveto, sezioni Cai di Rapallo, Chiavari e Piacenza (della quale, alcuni soci, scoprirono queste pareti una decina di anni fa).

Una falesia a oltre millecinquecento metri di quota, immersa in una splendida faggeta, con vista panoramica sullo slanciato profilo della vetta del monte Penna, in un contesto ambientale quindi di assoluta rilevanza.
Tre distinti settori ma senza soluzione di continuità che possono accontentare sia giovani future promesse che scalatori già rodati. Passando quindi da itinerari con chiodatura molto ravvicinata sul modello dei ‘secteurs d’initiation’ francesi per favorire un approccio tranquillo alla pratica dell’arrampicata sportiva, fino ad itinerari più impegnativi per dita forti. Qui si arrampica su muri e muretti di roccia basaltica che vanno dall’abbattuto al leggermente strapiombante, dove un buon uso dei piedi è molto consigliato.

Tutto questo lavoro e questa fatica è dedicata al ricordo di Moritz Stefan Wallenstätter, giovane volontario del Soccorso Alpino di Rapallo, sempre disponibile a prodigarsi per gli altri, caduto l’inverno scorso in Apuane.
Un ringraziamento particolare infine a Massimo Camere del Grigue Climbers Club e alla sua ostinata determinazione a raggiungere questo agognato obiettivo, degna del più appassionati alpinisti d’Appennino!

Maggiori informazioni ->