« Home

Muzzerone – Marinai spit e guai

Nel corso di questo inverno abbiamo concluso la nostra personale trilogia di richiodatura nella splendida parete Striata al Muzzerone occupandoci di riportare agli antichi fasti questa bella linea del compianto Mauro Franceschini,  al quale dedichiamo il nostro lavoro. Alcune lunghezze hanno richiesto parecchio gardening, quindi qua e là potreste trovare ancora un pò di terra smossa. Il primo tiro è stato allungato, mentre il secondo è stato modificato con un inedito traverso a sinistra che porta nel dietro di Kimera, con il quale condivide tre protezioni, per poi rientrare a destra sul tracciato originale fino alla seconda sosta che è stata alzata per evitare l’enorme ‘masso di Damocle’, dal quale è meglio stare alla larga! Il settimo tiro è invece inedito, e vi condurrà direttamente in punta senza ‘ravanamenti’ ed eventuali code con i ripetitori di Kimera.
Anche questo ‘cantiere’ ha rappresentato un grosso sforzo d’equipe, che ci ha dimostrato ancora una volta la coesione del nostro gruppo.
Un ringraziamento speciale a chi ha investito parecchi danari per farci avere il materiale inox.
Ecco i gradi, da confermare con le ripetizioni

L1  5c
L2  6a
L3  5b
L4  6a
L5  6c+
L6  6c
L7  4a

Non ci resta che augurarvi bonne grimpe!